Case sfitte, e' arrivata la mazzata

News del 17-01-2014

La Legge di Stabilità colpisce duramente i proprietari di case sfitte.

Vediamo in che modo...

L'art. 1 comma 717 della L. 147 del 27-12-2014 disciplina che il reddito degli immobili ad uso abitativo non locati situati nello stesso comune nel qiale si trova l'immobile adibito ad abitazione principale, assoggettati all'imposta municipale propria, concorre alla formazione della base imponibile dell'imposta sul reddito delle persone fisiche e delle relative addizionali nella misura del 50%.

Ciò comporta che sull'abitazione sfitta si dovrà calcolare il valore catastale, rivalutarlo del 5%, calcolare il 50%, e portare il risultare in aumento del reddito imponibile IRPEF.

In più sul reddito dell'abitazione sfitta deve essere calcolato anche l'IMU con l'aliquota massima definita dai comuni e la TASI.

La disposizione decorre dal periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2013, ciò significa che queste modifiche andranno ad impattare già sull'UNICO 2014 o sul 730 2014.